Pazzi per la spesa...ma non in Italia

Molti di voi avranno visto, o almeno conoscono, il programma in onda su Real Time il venerdì sera alle 23.05, ma per chi non ne avesse mai sentito parlare vi descrivo brevemente di cosa si tratta: in USA è conosciuto come Extreme Couponing, tradotto letteralmente, "Sconti Estremi", e racconta di alcune famiglie americane che per risparmiare sulla spesa utilizzano i buoni sconto in modo estremo, e per estremo non intendo dire che risparmino solo pochi euro, ma arrivano a risparmiare anche il 100% sulla spesa e a volte oltre.

Pazzi per la spesa...ma non in Italia
Pazzi per la spesa...ma non in Italia

Com'è possibile? Facile, in America quasi tutti i produttori offrono attraverso riviste specializzate, quotidiani o internet, buoni sconto cartacei da poter utilizzare per i propri prodotti, inoltre in alcuni periodi, i supermercati offrono la possibilità di raddoppiare i buoni sconto che si hanno, aggiungete la carta fedeltà e il gioco è fatto. Il segreto di questi americani è quello di anzitutto raccogliere più coupon possibili: da amici, nei cassonetti differenziati per la carta, nei siti di stoccaggio per il riciclaggio, ecc, e una volta che si hanno questi sconti, vanno alla ricerca della catena che offra a prezzo bassissimo il tal prodotto di cui hanno il buono, e nel periodo in cui quel buono può essere raddoppiato.

A questo punto è facile capire che se un prodotto viene scontato del 50% è possibile ottenerlo gratis, ma solitamente non si muovono per un solo articolo, bensì per centinaia, quindi la spesa sarà fatta di pochi articoli moltiplicati per diverse decine di pezzi uguali, a seconda di quanti buoni si è riusciti a racimolare.

Alcune catene permettono addirittura l'accredito nel caso il valore del buono superi il prezzo dell'articolo, così può capitare che a conti fatti è il supermercato a pagarti! A tutti quelli che stanno pensando di poterlo fare anche in Italia...scordatevelo! In Italia i produttori centellinano i buoni sconto, è quasi impossibile reperirli su riviste o quotidiani, e inoltre, i supermercati non permettono l'accumulo di bonus sullo stesso prodotto, nè tantomeno il raddoppio dei buoni sconto, in pratica qui in Italia è impossibile fare una cosa del genere. L'unico modo per ottenere dei buoni sconto è mandare mail ai produttori per chiederglieli direttamente, ma anche in questo caso, non è detto che ve li mandino.

In conclusione, andate in America se volete fare extreme couponing, altrimenti accontentatevi degli sconti che offre il vostro supermercato di fudicia qui in Italia.

Aggiornamento. Questo primo post è datato 07/05/2012 e da allora sono cambiate moltissime cose per quanto riguarda l'extreme couponing. Ci sono tantissime aziende che ad oggi commercializzano buoni sconto per i propri prodotti e sono nate anche parecchie piattaforme che li distribuiscono, eccone alcuni:

http://buonpertutti.corriere.it/
http://www.sconty.it/
http://www.piubuoni.it/
http://www.desiderimagazine.it/
http://www.premiaty.it/

2 commenti :

Demk ha detto...

peccato che poi c'è la dogana Americana....ci si rifarebbe ampiamente dei prezzi del volo.

E' un programma stupendo quello su real time

Anonimo ha detto...

infatti..condivido! il programma è ovviamente estremizzato, però penso che ancora una volta ci faccia capire quanto siamo stupidi qui in italia nonchè "antichi" come pensiero.. avremo la possibilità di vivere meglio e molto più sereni se si potesse risparmiare in questo modo sulla spesa e investire i soldi recuperati in altri acquisti, agevolando cosi l'economia in tempi di crisi..dove nessuno per ovvi motivi vuole tirar fuori!! spero davvero che muovendoci come tanti stanno già facendo riusciamo insieme a far qualcosa x far rialzare questo paese cosi chiuso e retrogrado... non si capirà mai perchè dobbiamo sempre essere un passo indietro agli altri a grandissimo nostro discapito!!!