Posta Elettronica Certificata gratis = raccomandata A/R

Molti non sanno che la PEC rappresenta il corrispondente elettronico della Raccomandata A/R (raccomandata postale con ricevuta di ritorno). E' stato stabilito dal DPR 11 febbraio 2005 che potete trovare nella sua interezza qui: http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/normativa/DPR_11-feb-2005_n.68_0.pdf

Posta Elettronica Certificata Gratis
Posta Elettronica Certificata Gratis

Funziona come una normale casella di posta elettronica, l'unica differenza è che, per ogni messaggio inviato, il mittente ottiene una ricevuta di accettazione (che gli assicura che il messaggio è corretto) ed una ricevuta di avvenuta consegna quando il messaggio giunge a destinazione. Possono usarla tutti: le aziende, le pubbliche amministrazioni, le associazioni , i privati, e come un messaggio di posta elettronica classico può contenere qualsiasi tipo di allegato (immagini, video, file di testo, etc). Questi i principali vantaggi:

  • Economicità: e' gratuita (se seguite le mie istruzioni in fondo) per il cittadino.
  • Velocità di consegna: i tempi di consegna sono praticamente azzerati rispetto al canale postale tradizionale.
  • Semplicità d'uso: una casella di PEC non è nient'altro che una casella di email e come tale viene utilizzata. Non è necessario installare alcun software sul pc dell'utente finale.
  • Validità legale: le ricevute rappresentano una prova legale opponibile a terzi che il messaggio inviato è giunto a destinazione.
  • Sicurezza: i messaggi viaggiano su canali sicuri e vengono firmati alla sorgente e verificati a destinazione in modo da garantirne l'inalterabilità.
  • Assenza virus e spam: il sistema è dotato dei più moderni ed aggiornati prodotti antivirus. Inoltre ogni casella di PEC è associata ad una persona fisica ed i messaggi non certificati non vengono consegnati a destinazione.

La PEC può essere utilizzata in combinazione con la firma digitale che tuttavia rappresenta solo il mezzo elettronico per apporre la propria firma ad un documento elettronico, è in pratica il sostituto elettronico della firma autografa in calce ai documenti cartacei, mentre la PEC serve per inviare i documenti e sostituisce i mezzi tradizionali quali la raccomandata A/R,  il fax ed il corriere.
La PEC assicura che un messaggio arrivi a destinazione inalterato ed integro e garantisce l'identità del mittente; con la firma digitale il mittente appone il proprio autografo al contenuto della mail ed agli eventuali allegati ad ulteriore garanzia della propria identità.
Per il funzionamento della PEC non è necessario alcun hardware apposito, mentre per l'utilizzo della firma digitale è necessario dotarsi di un lettore di smartcard o di un token USB tra i molti disponibili in commercio.

Come ottenere una PEC gratuita? Il procedimento è un po' macchinoso, ma facile da attuare. Anzitutto si deve andare sul sito https://www.postacertificata.gov.it e registrarsi seguendo i passaggi obbligatori, a questo punto, se tutto è andato a buon fine, si riceverà una mail simile: in oggetto: “Attivazione servizio Postacertificata”, nel corpo del messaggio il seguente testo:

Gentile NOME COGNOME,
La ringraziamo per essersi registrato al servizio di Postacertificat@.
La sua userid per accedere al sistema e' nome.cognome@postacertificata.gov.it ed il codice cliente a lei assegnato e' xxxxxx.
Puo' accedere al portale utilizzando la userid ricevuta e la password che ha inserito in fase di registrazione per visualizzare i suoi dati di registrazione.
La attendiamo per completare l'attivazione del servizio presso gli uffici postali abilitati a lei piu' comodi che puo' cercare sul portale www.postacertificata.gov.it


A questo punto, non dovrete far altro che recarvi all'ufficio postale più vicino a voi abilitato e concludere l'attivazione portando con voi il codice numerico ( xxxxxx ) , l'indirizzo nome.cognome@postacertificata.gov.it e la vostra carta d'identità.
Al termine delle operazioni, vi verra' rilasciato il Modulo di Adesione al servizio sottoscritto, nel quale troverete tutte le informazioni sul servizio. Per maggiori informazioni sull'attivazione del servizio, potete consultare la pagina: https://www.postacertificata.gov.it/guida_utente/come-accedere-ai-servizi.dot 

A servizio attivato vi arriverà la seguente mail: in oggetto “Notifica CECPAC – Attivazione”, nel corpo del messaggio il seguente testo: 

Gentile Utente,

La informiamo che da questo momento la Sua casella di Posta Elettronica Certificata risulta attiva con il seguente indirizzo: nome.cognome@postacertificata.gov.it.

Al Suo profilo risultano associati i seguenti canali di notifica:
(qui viene inserita la mail con la quale vi sono arrivate queste comunicazioni)

Cordiali Saluti,
Il Team di Postacertificat@

A questo punto non vi resta che utilizzarla al posto della classica raccomandata, perchè per legge, tutte le aziende devono esserne provviste.

5 commenti :

firma elettronica ha detto...

Indubbiamente non si ferma il progresso. Oggigiorno tutte queste innovazioni nel campo del digitale ci facilitano ha tutta la nostra vita al quotidiano.

Leonardo ha detto...

Al momento serve davvero a poco, l'avevo attivata subito ma non sono mai riuscito ad inviare un solo messaggio, se non agli amministratori per lamentami del fatto che solo gli indirizzi presenti nella loro rubrica potevano essere validi, davvero ridicolo. La loro rubrica oltre ad essere irraggiungibile è quasi vuota, per cui non ho pututo inviare email a nessuna amministrazione pubblica di mio interesse, questa è l'Italia, anzi l'italiota, ridicoli.

Leonardo ha detto...

Sono ridicoli. La rubrica PEC PA su http://www.paginepecpa.gov.it/ non è neanche raggiungibile !!!

Leggete pure quanto sono ridicoli, quanto ci costano e quanto è ridicolo questo Paese, l'italiota, come vergognarsi di essere italiano.

http://www.filodiritto.com/index.php?azione=visualizza&iddoc=1893

Lettera Senza Busta ha detto...

Se dovete spedire un solo foglio tramite raccomandata con avviso di ricevimento, è consigliabile spedire una RACCOMANDATA AR SENZA BUSTA per evitare che il destinatario possa contestare il contenuto della stessa affermando di aver ricevuto un foglio bianco o addirittura una busta vuota.
Se avete poco tempo e poca voglia di fare la fila all’ufficio postale, potete affidarvi a LetteraSenzaBusta.com per spedire una RACCOMANDATA AR ONLINE SENZA BUSTA, direttamente dal vostro pc o tablet in pochi click.
http://www.letterasenzabusta.com/raccomandata_ar_online

Andrea Ponzinibio ha detto...

Molto interessante il link che hai mandato, non ne ero a conoscenza.