Acquisti in rete: come difendersi dai truffatori

Non vi siete mai imbattuti in un sito che proponeva prodotti a prezzi troppo al di sotto dei prezzi di mercato? Se la risposta è affermativa e avete comprato, molto probabilmente sarete rimasti delusi dall'acquisto fatto e probabilmente farete parte di una delle categorie sottostanti:

1. L'oggetto tanto agognato vi è arrivato settimane, se non mesi, dopo l'acquisto.
2. L'oggetto non vi è mai arrivato, ma dopo 3-4 mesi siete stati rimborsati.
3. L'oggetto non vi è mai arrivato e non avete ricevuto nessun rimborso.

Il terzo caso è sicuramente il peggiore, avrete chiamato decine di volte, il più delle volte con risposte vaghe del tipo: "La pratica è stata segnalata all'ufficio competente" o altre baggianate simili.
Avrete mandato anche decine di mail con risposte sullo stesso tono, fino al punto di essere bellamente ignorati. Non dovete arrendervi, avete dalla vostra la legge, per cui, sfruttatela!
Prima di arrivare a tanto, se avete pagato con carta di credito, avete fino a 60 giorni di tempo per contestare l'addebito, se avete pagato con paypal, avete fino a 45 giorni per contestare l'acquisto, se avete pagato con un metodo "insicuro" come il bonifico o il vaglia postale, mi raccomando, non buttate le ricevute dell'operazione, se era stata fatta online non avete questo problema perché è sempre recuperabile.

Supponiamo che abbiate pagato con bonifico bancario o con vaglia postale. Non disperate, è sempre possibile fare denuncia dell'accaduto ai carabinieri o alla polizia postale. Avete 60 giorni di tempo dall'ultima comunicazione (verbale o scritta) ricevuta dal negozio che vi ha venduto l'oggetto. Naturalmente solo lo scritto è tracciato, per cui fate affidamento su quella. Raccogliete tutte le informazioni che avete, oltre al bonifico vi servirà anche la descrizione accurata dell'ordine fatto e dell'oggetto acquistato. Il più delle volte, il negozio si spaventa quando riceve la chiamata da uno dei due organi a cui vi siete rivolti, ed è probabile che veniate rimborsati in breve tempo.

Se il negozio avesse anche una pagina facebook, tempestateli anche lì, minacciateli di denunciarli per truffa e quando l'avete fatta veramente, diteglielo apertamente, via mail e nella loro pagina, la pubblicità negativa fa perdere un sacco di clienti e non ci tengono.

Se tuttavia, non siete finiti in nessuna rete lanciata da questi loschi figuri, seguite questa procedura quando acquistate online:

1. Andate su trustpilot.it , inserite il nome del negozio nella ricerca e controllate voto e commenti
2. Andate su siti come ciao.it , è probabile che il negozio possa essere recensito anche lì.
3. Se avete trovato solo recensioni positive potete acquistare.
4. Utilizzate solo paypal o al massimo la carta di credito / prepagata.

Da sapere quando acquistate online

1. All'interno dell'UE hai 7 giorni lavorativi di tempo per annullare gli acquisti effettuati on-line.
2. Questo periodo "di riflessione" ha inizio con il giorno di ricezione della merce.
3. In questo lasso di tempo, puoi scegliere di annullare l'ordine per qualunque motivo, anche solo perché hai cambiato idea.
4. Il venditore è tenuto a concederti un rimborso entro 30 giorni,  che deve includere tutte le eventuali spese di spedizione sostenute quando hai effettuato l'ordine.

Questo principio vale tutte le volte che acquisti prodotti non all'interno di un negozio (ad esempio, per telefono, fax, per corrispondenza o su Internet).

Il punto 4. è fondamentale perché alcuni venditori online potrebbero dirvi che avete firmato un contratto per cui il rimborso vi potrà essere fatto entro 90 giorni dalla richiesta. E' ILLEGALE! Non è possibile superare i 30 giorni per legge, per cui, se avete annullato l'ordine perché l'oggetto non era disponibile, dovete pretendere il rimborso entro 30 giorni, se non accade, andate subito dai carabinieri a denunciare la cosa, è un vostro diritto!

Per quanto riguarda la sicurezza negli acquisti tenete bene a mente queste regole:

-    Innanzitutto usate un browser affidabile, aggiornate regolarmente il vostro antivirus e tutto i software di sicurezza presenti sul vostro computer.
-    Preferite sempre il vostro computer personale a quello di uffici o internet point. I vostri dati saranno più al sicuro
-    Utilizzate siti affidabili, già conosciuti, diffidando di offerte estremamente vantaggiose.
-    In fase di registrazione utilizzate una username e una password difficile da copiare o scoprire. Salvaguarderete anche i vostri dati personali.
-    Controllate cosa si sta effettivamente comprando, verificando il prezzo e la disponibilità nei magazzini nel negozio online.
-    Controllate le date di consegna e i costi di queste. Soprattutto nel periodo natalizio queste assumono ritardi anche sostanziosi. Il rischio è che il vostro regalo non finisca in tempo sotto l’albero.
-    Verificate che il venditore abbia una sede con indirizzo reale e un numero di telefono al quale rivolgersi in caso di problemi.
-    Controllate che sulla proposta di contratto siano presenti le informazioni sul diritto di recesso e sulle modalita’ per esercitarlo.
-    Ricordate che anche comprando on line da venditori italiani, per acquisti superiori a 25,00 euro (iva inclusa) vale il diritto di recesso, da esercitare entro 7 giorni lavorativi a decorrere dalla data di consegna della merce o di sottoscrizione all’ordine per beni immateriali.
-    Verificate le possibili modalità di pagamento. Prediligete l’uso delle carte prepagate in modo da evitare possibili frodi.
-    Tenete ogni ricevuta ed esaminate ciascun pagamento.

Per maggiori info visitate questa pagina: http://europa.eu/youreurope/citizens/shopping/buy-sell-online/rights-e-commerce/index_it.htm e anche questa: http://www.consumatori.it/index.php?option=com_content&task=category&sectionid=37&id=82&Itemid=150

Mi raccomando, state sempre attenti e non fidatevi degli affari troppo vantaggiosi, se una cosa vi sembra troppo bella per essere vera, probabilmente è davvero così.