Saldi Estate 2013: 10 regole per non farsi fregare.



I saldi inizieranno il 6 luglio e termineranno il 19 agosto in queste regioni:
Liguria, Lombardia; Piemonte, Sardegna, Toscana, Veneto

Nel resto d'Italia inizieranno il 7 luglio e termineranno il 20 agosto.

Nei periodi di saldi non sempre è possibile risparmiare, bisogna stare attenti alle offerte che vi fanno e seguire delle regole che vi eviteranno brutte sorprese:

  • 1. Se potete, rifornitevi dal vostro negozio di fiducia o dove abitualmente fate acquisti, sarà più facile verificare gli sconti applicati. Magari andate a fare un salto la settimana prima dei saldi, per provare la merce in anticipo e verificare i prezzi. I migliori affari si fanno all’inizio, controllate l’apertura dei negozi, è probabile che il primo giorno di saldi sia anticipata. Anche l’ultima settimana è il periodo ideale per fare compere, pur di vendere tutto, i negozianti sono disposti a lasciarvi la merce a prezzi stracciati.
  • 2. Diffidate dei negozi che nascondono la merce con poster pubblicitari che coprono tutte le vetrine. L’allestimento ben curato delle vetrine è per attirare clienti, se vengono coperte un motivo, ci sarà.
  • 3. Diffidate dei negozi che propongono saldi superiori al 50%, difficilmente potrebbe essere merce della stagione in corso, è più probabile che siano fondi di magazzino di anni precedenti invenduti.
  • 4. Controllate sempre il cartellino, è obbligatorio per il venditore esporre il prezzo vecchio, quello nuovo e lo sconto applicato. Se avete adocchiato quel capo prima dei saldi, fate una foto con il telefonino al prodotto e al cartellino, così da poter verificare che il vecchio cartellino esposto sia lo stesso.
  • 5. Conservate lo scontrino dei capi acquistati durante i saldi, avete tempo 60 giorni ( e non più solo 8 ) per dichiarare al venditore difetti di conformità del capo acquistato. Non credete a chi vi dice che la merce in saldo non si può rendere, sono stupidaggini.
  • 6. Diffidate dei venditori che non fanno provare i capi, perché se il prodotto dovesse essere esente da vizi, potrebbe anche non essere sostituito, è a discrezione del negoziante, per cui, nel caso voleste comunque acquistarlo, chiedete sempre se sia possibile cambiarlo e quanti giorni di tempo avreste per farlo.
  • 7. Le vendite durante i saldi devono essere obbligatoriamente di capi di fine stagione, perché riguarda l’abbigliamento che subirebbe un forte deprezzamento se rimasto invenduto, mentre i capi provenienti da fondi di magazzino sono già deprezzati e quindi non possono partecipare alla vendita in saldo.
  • 8. Fate attenzione ai prezzi praticati alla cassa, devono essere coerenti con i prezzi esposti, se notate discrepanze fatelo subito presente al venditore.
  • 9. Se in vetrina è esposto il pagamento con carta di credito o con carta bancomat è possibile eseguirli anche durante i saldi, non credete al venditore che vi dice di accettare solo i contanti nel periodo di saldi o che i pagamenti con carte sono accettati, ma con un sovrapprezzo, è illegale.
  • 10. Se avete il minimo dubbio di essere stati fregati, rivolgetevi alle associazioni dei consumatori oppure all'Ufficio Comunale per il commercio o ai vigili urbani.

2 commenti :

Anonimo ha detto...

I <3 shopping! E apprezzo tanto questo articolo.
Thanks

Anonimo ha detto...

I <3 shopping! E apprezzo tanto questo articolo.
Thanks