Cibus 2016: 4 giorni di cibo e vip

Il Cibus di quest'anno è stato davvero un gran successo e lo dimostrano i numeri: 3 mila aziende espositrici e 72 mila visitatori.

Un piccolo (dis)appunto verso le aziende espositrici con la politica del "just for top buyers", ossia a tutte le grandi realtà che aprivano le porte ai soli ristoratori e non alla massa (che poi era la maggioranza del pubblico). Secondo me è stato un grosso errore, perché la pubblicità è il miglior modo per far conoscere un'azienda (anche se già conosciuta) e limitare la distribuzione dei prodotti ai soli operatori del settore potrebbe indispettire alcuni consumatori finali.

Un plauso invece a tutte le aziende che distribuivano, oltre ai propri prodotti, gadget e soprattutto borse, perché hanno capito che è un modo semplice ed economico per farsi pubblicità in fiera (e fuori). Quale miglior visibilità del marchio direttamente su un accessorio che si indossa? Un plauso ancora maggiore a tutti quelli che del "gadget borsa" ne hanno capito l'utilità anche al di fuori della fiera, che regalavano grande borse di tela (e non di cartone), sembra una banalità, ma se ho una borsa di tela capiente posso utilizzarla per fare la spesa, se invece ho una piccola borsa e per lo più di cartone, l'utilità è limitata al trasporto dei cataloghi dalla fiera a casa per poi finire nella spazzatura.

Detto questo ho pensato di organizzare l'articolo in 2 parti:
1) Personaggi famosi e fornelli
2)  Le 30 cose che mi sono piaciute di più

Personaggi Famosi e Fornelli

Allo stand della Saclà era presente lo chef vegano Simone Salvini (https://twitter.com/chefsimone) e lo chef eat-ertainer Nick Difino (https://twitter.com/ndifino) che assieme hanno dato vita ad un cooking show molto divertente.
Nell'ultimo riquadro il piatto creato dallo chef Simone Salvini: risotto con crema al tofu e pomodorini cotti al forno.

Simone Salvini e Nick Difino alla Saclà
Sempre nelle vicinanze dello stand una gradita sorpresa è stata l'arrivo dello chef Diego Bongiovanni (https://twitter.com/bongjchef)

Diego Bongiovanni e Nick Difino
Da San Carlo bagno di folla per Carlo Cracco (https://twitter.com/craccocarlo) che ha preparato per l'occasione 4 tipi di stuzzichini con la Rustica


Sempre allo stand San Carlo si è unito a Cracco il campione del mondo (per il secondo anno consecutivo) di Flair Bartending Bruno Vanzan (https://twitter.com/br1vanzan) (che in seguito è andato da Hausbrandt)



Allo stand della Riso Scotti, lo chef Davide Oldani (https://twitter.com/davideoldanido) ha presentato una delle sue creazioni migliori: "zafferano e riso", utilizzando un riso invecchiato 18 mesi.

A sx: Dario Scotti e Davide Oldani
A dx: "Zafferano e Riso"

Al Consorzio del Prosciutto di Parma la food blogger Francesca Barberini (https://twitter.com/frbarberini) e lo chef  Igles Corelli con Pasta, Prosciutto (polvere), panna (crema di parmigiano e panna) e piselli (crema di piselli) e "pop-corn" di maiale

In Alto: Francesca Barberini e Igles Corelli
In Basso: Pasta, prosciutto, panna e piselli
 Dallo stand del consorzio Gorgonzola, Antonino Cannavacciulo (https://twitter.com/antoninochef)ha creato un piatto di ravioli al gorgonzola, scampi, infuso di mela verde e sedano rapa


Da Petti Pomodoro il simpaticissimo chef Max Mariola (https://twitter.com/chefmaxmariola) ha cucinato infiniti piatti a base di pomodoro.

Da Risi Vignola, lo chef Davide Bonato () direttamente dal ristorante Goia di Madrid ha preparato un risotto carnaroli con burrata, verdurine ed erbe fini


Da Hausbrandt l'intervista al maestro pasticcere Iginio Massari (https://twitter.com/iginiomassari):


e sempre da Hausbrandt la performance acrobatica di Bruno Vanzan:


Da Valbona, chef Daniele Zennaro (https://twitter.com/chefzennaro) presentava le Veganette

Da Pomì, lo chef Tomas Marfella presentava piatti a base di pomodoro


Allo stand Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena IGP il campione del mondo di pizza Federico Silvestri ha infornato la pizza campione del mondo vegana e gluten free:

Le 30 cose che mi sono piaciute di più

Ci tengo a specificare che non si tratta di una classifica, le considero tutte a pari merito

1) La birra, ho visitato qualche microbirrificio, ecco quali:

Micro Birrificio Casa Veccia 
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Micro-Birrificio-Casa-Veccia-Ivan-Borsato-Birraio-195421923827070/

Questo birrificio produce ben 14 birre diverse, tutte di altissima qualità (ne ho assaggiate ben 9).


Agri Birrificio La Morosina
Sito Web: http://www.la-morosina.it/ 

3 etichette diverse: una bionda, una rossa e una weizen, dalla semina all'imbottigliamento, tutto è prodotto in azienda.


Birreria Italiana
In questo stand erano rappresentati 10 birrifici con 20 diversi tipi di birra, io ho provato:


Ebers
Sito Web: http://www.birraebers.com/ 
Ho assaggiato la Blanche molto fresca e beverina

Birrificio del Doge
Sito Web: http://www.birrificiodeldoge.it/
Mi hanno fatto provare la Marzen affumicata ed è stata una gradevolissima sorpresa


Birrificio del Ducato
Sito Web: http://www.birrificiodelducato.it/default?lng=it 

Due birre hanno attirato la mia attenzione, una double IPA, la Machete e la Beersel Morning che è difficile catalogare, è un blend tra la loro New Morning e Lambic di 18 mesi di Oud Beersel ed è interessante quanto la storia che c'è dietro la sua crezione.

2) La sferificazione dell'olio extravergine di oliva con "Sferolio" della Tenuta Sant'Ilario, un'idea geniale per creare piatti nuovi e moderni


3) La Riserva 100° anniversario del Vecchio Amaro del Capo della Caffo, un amaro invecchiato 42 anni assolutamente da provare


4) L'Aceto Balsamico di Modena IGP dell'Acetaia Leonardi che solo per la confezione con veri swarovski vale il suo prezzo


5) Per chi ha problemi di celiachia Easy Bread ha inventato il pane in cialde: inserisci la cialda, riempi il serbatotoio d'acqua e dopo circa 2h e 11' la tua pagnotta di pane gluten free da mezzo chilo è pronta


6) Fini che con i suoi tortellini #nonsolobuono pronti in 4' dal frigo alla padella ha regalato a tutti i visitatori tanti buoni piatti


7) Granoro con gli spaghetti pronti in 2' farà felici tante persone sempre di fretta


8) Granarolo che mi ha idratato tante volte con i dispenser di latti vegetali, il mio preferito è stato sicuramente quello alla nocciola


9) L'Azienda Agricola Lodigiana che ha riscoperto il riso Reperso, con il quale è possibile creare risotti senza mantecatura (niente burro e niente formaggio), ha piazzato una pietra miliare sul futuro del riso


10) Italyco che con Hole-in-one ha avuto la brillante idea di creare dei cubetti di formaggio (con un buco al centro) che possono essere riempiti con 6 gusti differenti


11) Colfiorito che ha voluto azzardare uno snack super sano "fiocchizzando" tutti i legumi che poteva, e che secondo me potrebbe trovare moltissimi consensi tra il pubblico salutista


12) Dalla Costa che ha dato una scossa al mondo delle paste introducendo legumi e colori: lenticchie rosse, lenticchie verdi e quinoa




13) Bontà di Stagione che propone 5 tipi di zuppe fresche che hanno davvero il sapore delle verdure che pubblicizzano (le ho provate tutte)


14) Grand'Aroma propone 5 tipi di olio spray della linea Spray Leggero (peperoncino, tartufo, limone, aglio e olio evo al naturale) con 3 modalità di "spruzzo" (a goccia, a filo e spray) a seconda della pressione che si esercita sull'erogatore. Farà felici tanti consumatori perennemente a dieta


15) Surgital che con i mammoli (gnocchi di patate viola) mi ha invogliato a provarli sin dal primo giorno di fiera (pur sapendo che il sapore della patata viola è identico a quello della patata normale).


16) Nonno Nanni che con i suoi assaggi ha soddisfatto migliaia di avventori. Un plauso per non aver mai lasciato il bancone sguarnito.


17) Igor Gorgonzola perché è stato l'unico a mettere una modella su un Segway (è bastato quello per apprezzare il gorgonzola)


18) Neri per il sistema "Flower" che si avvita sul vasetto con la funzione di far sgocciolare il contenuto (ah! E anche per la modella che ne spiegava il funzionamento, ma questo passa in secondo piano...)


19) La Fabbrica della Pasta di Gragnano che ha finalmente creato una pasta per tutti quelli che "la gnocca" potevano solo vederla a braccetto di qualche milionario, ma che ora possono farsi tutte le volte che vogliono (i maliziosi sono astenuti dal fare commenti :-) )



20) Zucchi che è stato l'unico a presentare una performance artistica senza il cibo come protagonista


21) Tre Stelle Mozzarella Campana D.O.P. che è stato eletto inufficialmente dal pubblico come il miglior padiglione (dalla foto potete comprenderne il motivo)
P.S. Anche la pizza con la mozzarella di bufala era buona



22) Cantine Ceci che con il suo Aperitivo Luxury Lounge ha riposato le stanche membra con i suoi cuscini maxi Respace e i suoi spumanti


23) Veroni che con la sua mortadella extra large ha attirato l'attenzione di molti fotografi in erba



24) L'Artigiana del Fungo che con la scacchiera fatta di funghi porcini mi ha ingannato la prima volta, ma la foto se l'è davvero meritata


25) Il Panificio Villa che con i suoi prodotti da forno invogliava tutti a farne un assaggio e nemmeno io ho resistito al panino con vitello tonnato "scomposto"





26) Il salumificio Gigi che ha attirato la mia attenzione con una forma fatta di ciccioli (veramente buoni) totalmente differenti da come ero abituato a conoscerli


27) Bedoni Egidio che proponeva decine di tagliari con una quantità di salumi spropositata e che verso le 10.30 di mattina mi ha sfamato più di una volta


28) Officina "5" Caffè che per tutta la fiera hanno erogato migliaia di caffè ad una velocità spaventosa, sempre con il sorriso e sempre gentilissimi con tutti. Bravi.


29) Pivetti che sfornava pizze con blend di farine molto particolari, come il "germe di grano"

30) Sartoria dei Sapori che con il Parmigiano Reggiano D.O.P. ha creato un'opera d'arte completamente mangiabile


Un ultimo collage con i più che disponibili chef che hanno fatto una foto con il sottoscritto, un ringraziamente davvero speciale va a tutti loro:




In senso orario dalla prima foto in alto:

Antonino Cannavacciuolo
Daniele Zennaro
Tomas Marfella

Igles Corelli
Heinz Beck
Max Mariola
Iginio Massari

Davide Bonato
Bruno Vanzan
Davide Oldani
Federico de Silvestri